giovedì 3 febbraio 2011

"3 agosto 2010", di Clelia Piscopo


3 agosto 2010

di Clelia Piscopo
(foto di Silvia Spacca)

Non mancare respiro, non abbandonare il tuo figlio
Non fermare un cuore tra altri cento
Non lasciare che l’ultimo petalo di un giglio
Voli via abbandonandosi al vento

Non permettere che un ricordo fiorente
Si alimenti con le lacrime di un pianto
Che porta con sè nella mente
Solo la morte con il suo nero manto

Hai donato vita, hai donato gioia,
ed ora, o crudele, accecato dal vanto
lasci indifferente che il tuo figlio muoia

2 commenti:

  1. bella poesia ..ke tristezza quel 3 agosto!!:'(

    RispondiElimina
  2. bella poesia,continua così

    RispondiElimina

Questo blog consente a chiunque di lasciare commenti. Si invitano però gli autori a lasciare commenti firmati.
Grazie